Push notifications o Email MarketingCi sono molte differenze fra i 2 sistemi di comunicazione, la push, è un messaggio di testo con la facoltà di re-indirizzare l’utente a link specifici o a compiere una determinata azione, la riceve solo chi ha scaricato l’app, e l’azione di marketing è molto mirata e precisa, il rating di apertura è molto alto,  le email rappresentano ormai da tempo un sistema di comunicazione sempre più inefficace, le persone hanno le caselle piene di mail pubblicitarie  e senza una strategia corretta, la ratio di apertura è molto bassa e se contengono uno più link, vengono inviate direttamente nella spam.

L’email marketing richiede esperienza, competenza e soprattutto una strategia, prima di tutto la raccolta di contatti in target, cioè un pubblico che abbia scelto di inserire la propria mail in un form, a seguito di un vantaggio tangibile come  scaricare un contenuto di valore (un video-corso, un ebook, ecc), oppure una mailing list di contatti “caldi”, cioè di utenti che conoscono il nostro business, in questo caso entrano comunque in gioco diversi fattori tecnici, la costruzione dell’oggetto della mail ,causa principale dell’apertura della stessa da parte di chi la riceve, la realizzazione di vari testi e l’uso di un auto-responder, il tutto se abbiamo indovinato il contenuto di valore, (per il quale far inserire nome ed email), se abbiamo indovinato la veste grafica della optin page e se abbiamo costruito un mail funnel decente, allora abbiamo qualche possibilità che qualche nostra email venga aperta.

 

 

 

Push notifications o Email MarketingLa push è alla portata di chiunque, non richiede l’essere dei copywriter, è un mezzo efficace per comunicare ai propri utenti, iniziative, eventi, promozioni, coupon, inoltre chi ha scaricato l’app, lo ha fatto con la volontà di restare in contatto con l’azienda, non recepisce la push come una noia, al contrario si aspetta di ricevere un invito ad un’azione stimolante.

 

 

 

 

 

 

 

Push notifications o Email Marketing